cherry field

Data: 19 ottobre 2014 Categoria:

Cherry Field

Questo lavoro racconta di mondi complessi, fatti di ombre e di luci che si rincorrono, dandosi appuntamento qua è la nella nella storia, senza mai cambiare.

Ho realizzato questa installazione pensando a una poesia scritta da Tommaso Campanella che recita:

Io nacqui a debellar tre mali estremi:

tirannide, sofismi, ipocrisia;

ond’or m’accorgo con quanta armonia

Possanza, Senno, Amor m’insegnò Temi

Così ho pensato di chiedere alla Tirannide, falsa possanza, alla Sofistica, falsa scienza e all’Ipocrisia, falso Amore,

di spiegarmi il perchè di un si fatto accanimento nei confronti del sentire dell’Uomo Trino e Uno, ricevendo solo un gesto muto di spallucce

Sessantaquattro paesi al mondo sono in guerra

Cinquecentottantaquattro gruppi armati ne sono coinvolti

Brandon Smith suggerisce che l’elite finanziaria globale sta spingendo il mondo verso una guerra economica orchestrata

Tremilaquattrocentoventi ministri della fede in nove anni non si sono comportati bene

Ottocentoquarantotto sono di grazia spariti

Duemilacinquecentosettantadue hanno fatto ammenda per le piccole sevizie inflitte

Mentre sotto, scorre ininterrottamente l’eterno motto “fate i bravi mentre starò fuori per un pò

 

Cherry Field

anno 2014

mixed media

dimensioni 50x70x45 cm  – opera unica

Cherry Field

anno 2014

mixed media

dimensioni 50x70x45 cm  – opera unica

Cherry Field

anno 2014

mixed media

dimensioni 50x70x45 cm  – opera unica